COMUNE DI RIVALBA

Comune
Il nome deriva dall’antica parola latina RIPA ALBA, che significa ’riva chiara’, probabilmente a causa del colore bianco del terreno calcareo, e viene citato per la prima volta in un documento ecclesiastico del 1260.
Durante il Medioevo le sue sorti sono legate a quelle dell’arcivescovado di Torino, poiché il vescovo Landolfo vi edificò, agli inizi dell’anno Mille, un castello a difesa della zona, del quale oggi rimane intatta la torre ottagonale. I privilegi della chiesa torinese furono ribaditi nel 1159 dall’imperatore Federico I Barbarossa. Assegnata nel 1164 a Guglielmo di Monferrato, fu di fatto sempre condizionata dalla vicinanza al potente comune di Chieri, che seguì anche nella sottomissione ai Savoia nel 1347.

Testimonianza del suo patrimonio storico-architettonico sono: il castello, imponente costruzione di origine medievale; la parrocchiale di San Pietro in Vincoli, risalente al XII o XIII secolo, che presenta notevoli caratteri di architettura medievale nonostante i restauri ottocenteschi, e la cappella di Sant’Amanzio, interamente ricostruita nel 1917 e ciò rende difficoltosa la datazione degli affreschi in essa contenuti (probabilmente risalenti al XV secolo).
Contacts