GIOVANNI PIUMATI. VEDUTE MONTANE E BOSCHI SILENTI

CULTURE & TRADITION
-
Mostra “Giovanni Piumati. Vedute montane e boschi silenti” presso il Museo d’Arte Sacra di Viù che propone la figura di Giovanni Piumati, pittore e studioso dei manoscritti di Leonardo da Vinci che ha fatto parte di quel mondo fervido di creatività artistica, rappresentato dai numerosi pittori e poeti che hanno vissuto e lavorato in Valle, e a Viù in particolare, tra fine Ottocento e inizio Novecento.
Giovanni Piumati (1850-1915) è nato a Bra ed è morto a Col San Giovanni (allora comune autonomo oggi comune di Viù), dove ha vissuto l’ultimo periodo di una vita intensa tra Torino, Bonn, Colonia, Londra, Parigi, frequentando studiosi, autorità, re e principi. In Germania insegna letteratura italiana, tra i suoi allievi il futuro Kaiser Guglielmo II e il mecenate russo Théodor Sabashnikov, con il quale condivide la passione per Leonardo da Vinci. Sarà questo un impegno trentennale che lo renderà uno dei maggiori esperti e traduttori dei manoscritti leonardeschi, come il famoso Codice del volo degli uccelli, donato nel 1893 al Re Umberto I ed oggi conservato alla Biblioteca Reale di Torino.
Però Piumati è stato anche un affermato pittore, allievo di Antonio Fontanesi, e la piccola raccolta di opere esposte offre al visitatore uno sguardo sulla sua passione per il paesaggio dipinto a olio o disegnato a carboncino.
In particolare, “Settembre a Col San Giovanni” (1884) e “Verso il pascolo” (1914) sono appunto dipinti dedicati al piccolo amato borgo, dove l’artista è sepolto accanto alla moglie Eugenia Glück.
Nella mostra esposto anche un intenso ritratto di Giovanni Piumati eseguito da Vittoria Cocito (1891-1971), allieva di Cesare Ferro e consorte del pittore Domenico Buratti, anche loro di casa nella Valle di Viù.

La mostra è stata curata da Gian Giorgio Massara, Marino Periotto ed Emanuela Lavezzo, con i contributi di Alessandro Mella e di Carla Federica Gütermann che ha curato anche il catalogo.

Con un unico biglietto è possibile visitare anche il museo che presenta nuove opere recentemente restaurate.

Inaugurazione sabato 10 luglio alle ore 10.3.

From 10/07/2021 to 29/08/2021

    It is located in