ANFITEATRO ROMANO E VILLA SUBURBANA DI IVREA

Site archéologique
Le strutture dell’anfiteatro e della villa suburbana, emerse dagli scavi del 1955 e del 1984-1986, costituiscono la principale area archeologica di Ivrea.
Costruita subito fuori città, all’esterno della cinta muraria, lungo la via per Vercelli, intorno al 30 a.C. e ristrutturata qualche decennio più tardi, la dimora signorile aveva stanze decorate da affreschi tra i più importanti e meglio conservati rinvenuti in Piemonte.
Intorno al 70/80 d.C. la villa vienne demolita per lascire il posto all’anfiteatro, immancabile edificio per spettacoli di ogni città romana, che ospitava i giochi gladiatori, le caccie simulate e le esibizioni di animali addestrati.
L’Anfiteatro Romano come già detto all’epoca della sua costruzione (I secolo d.C.) era situato all’esterno della cinta muraria ed era un’edificio imponente di notevole dimensione estendendosi per una lunghezza di circa 100 m e una larghezza di circa 65 m capace di contenere da dieci a quindicimila spettatori.
Questo antico monumento rappresenta una delle più importanti testimonianze della presenza romana nell’area e di esso sono ancora ben visibili le fondazioni dei muri perimetrali ellittici e dei muri laterali che sostenevano la parte sovrastante; si possono ancora individuare, inoltre, alcuni cunicoli sotterranei in cui venivano tenuti gli animali per i combattimenti.
Contacts
Via dei Cappuccini dopo il civico n. 7, svoltiamo a sinistra in una piccola strada sterrata, 10015 Ivrea (TO)

45.4672764, 7.8800589

Du 01/01/2020 jusqu'au 31/12/2025

    Il sito è aperto al pubblico solo in occasione di particolari eventi e manifestazioni.