COMUNE DI VALPERGA

Comune
Il toponimo, documentato come Valperga dal 1197, risale germanico “Walberga” e significa ‘montagna boscosa’.
Di antiche origini, come testimoniano i ritrovamenti di reperti romani nella zona, appartenne alla famiglia dei Valperga fin dall’XI secolo.
Fu uno dei pochi comuni del Canavese a non partecipare ai moti del tuchinaggio del XIV secolo per l’inesistenza di particolari tensioni tra nobili e comunità, in virtù della concessione di nuove norme statutarie che attenuavano il conflitto sociale. Dalla metà del Trecento la sua storia seguì le vicende della casa sabauda, alla quale i conti canavesani avevano giurato fedeltà.

Tra i monumenti del patrimonio storico-architettonico figurano: il castello medievale, sede dei Valperga, fondato probabilmente verso la seconda metà del X secolo e completato con l’aggiunta di altre costruzioni, come la villa neoclassica, di epoche diverse; la chiesa di San Giorgio, la cui costruzione, terminata nel Trecento, costituisce un unicum in Piemonte, vista la pressoché totale decorazione quattrocentesca, ancora evidente soprattutto all’interno, dove sono conservate opere di grande prestigio, come il ciclo della Passione di Cristo e l’affresco di San Michele, e, infine, la parrocchiale della Santissima Trinità, realizzata nel 1749.
Notevole interesse storico ha anche il Santuario, situato sul colle di Belmonte e fondato agli inizi dell’anno Mille per volontà del marchese d’Ivrea Arduino.
Contatti
Via Matteotti, 19, 10087 Valperga (TO)