PINACOTECA DELL'ACCADEMIA ALBERTINA

Museo
Collocata nel 1837 negli spazi dell’Accademia Albertina di Belle Arti, la Pinacoteca fu costituita con finalità dichiaratamente didattiche, come attestano i due importanti nuclei che fin dalle origini la compongono: la quadreria dell’Arcivescovo Vincenzo Maria Mossi di Morano, ricca di oltre duecento dipinti, e la collezione di cinquantanove cartoni cinquecenteschi di Gaudenzio Ferrari e della sua Scuola, donata da Carlo Alberto. L’uno e l’altro nucleo dovevano infatti, per esplicita volontà dei donatori, farsi parte integrante dell’educazione artistica degli allievi.

Le prime cinque sale sono dedicate ai dipinti della collezione Mossi di Morano, con artisti del Quattro-Cinquecento di scuola fiorentina, come Filippo Lippi, e piemontese, quali Martino Spanzotti e Defendente Ferrari; pittori caravaggeschi come Bartolomeo Cavarozzi e Mattia Preti; fiamminghi e italiani del Seicento e paesaggisti del Sei-Settecento.

L’ambiente successivo segna una sorta di cerniera tra la donazione Mossi di Morano e gli ambienti dedicati alla storia dell’Accademia, accoglie infatti le copie di dipinti celeberrimi – di Caravaggio, Guido Reni, Rubens – che formano una sorta di Olimpo dei Maestri ritenuti eccelsi dalla cultura classicista e Accademica.

La seconda parte del percorso espositivo è dedicata alle opere di maestri e allievi dell’Accademia torinese del Settecento e del primo Ottocento e ad altre importanti donazioni e acquisizioni.

Da dicembre 2019 è stato aperto il nuovo allestimento della Sala dei Cartoni Gaudenziani che presenta la straordinaria raccolta di Cartoni del Cinquecento piemontese che fu donata da Carlo Alberto alla Regia Accademia di Pittura e Scultura nel 1832. Si tratta di una collezione unica al mondo per numero e rilievo dei disegni, riferiti ai capolavori di Gaudenzio Ferrari e della sua scuola.

NORME DI SICUREZZA: dal 10/01 è obbligatorio esibire il green pass rafforzato all’ingresso. I visitatori dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina. Non occorre prenotare
Contatti
Via Accademia Albertina, 6, 10123 Torino (TO)

45.0672818, 7.689575

Tariffe
  • € 7,00
    Intero
    Pinacoteca + mostre;
  • € 5,00
    Ridotto
    Possessori biglietto Fondazione Accorsi – Ometto - Museo di Arti Decorative;
    compreso tra 6 e 18 anni, gruppi di minimo 15 pax, soci AIACE, soci Fai, soci Slow Food, soci TCI, studenti universitari fino ai 26 anni
  • Gratuito
    Studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino;
    accompagnatori di disabili, disabili, forze dell'ordine, giornalisti con tesserino accreditati, guide turistiche Italia e estero, insegnanti, MIBAC, militari, minore 6 anni, Passaporto Culturale, possessori biglietto Polo Reale, possessori di Abbonamento Musei, soci ICOM
  • € 3,00
    Tariffa scuola
  • € 10,00
    Intero
    Pinacoteca + Mostre + Rotonda Talucchi; Prenotazione non obbligatoria;
  • € 5,00
    Intero
    Rotonda Talucchi (aperta dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18);

Dal 14/06/2021 al 31/12/2022

  • Lun
    10:00 - 18:00
  • Mar
    10:00 - 18:00
  • Mer
    Chiuso
  • Gio
    10:00 - 18:00
  • Ven
    10:00 - 18:00
  • Sab
    10:00 - 18:00
  • Dom
    10:00 - 18:00
Rotonda Talucchi aperta dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18; sabato e domenica 10/18
Chiusura biglietteria
30 min prima / before
Servizi
  • Attività/servizi per non vedenti
    percorso tattile con pannelli in braille, visite guidate per non vedenti
  • Bookshop
  • Attività per famiglie
  • Accessibile ai portatori di handicap
  • Attività/servizi per non udenti
    visite guidate e laboratori di Scultura per non udenti nel Linguaggio dei Segni LIS (italiano, spagnolo e internazionale)
Accessibilità
Accessibilità fisica
Servizi igienici
Card e Prodotti