PALAZZO D'ORIA

Palazzo
L’edificazione di Palazzo d’Oria risale al ‘500,  con i Provana di Leinì.
Acquisito dai Savoia, passò ai  D’Oria a seguito di permuta con il Principato di Oneglia. Fu poi trasformato in "delizia" di caccia, con un appartamento riservato al Duca Carlo Emanuele II.
Interventi successivi mutarono la fisionomia del Palazzo, sul modello delle dimore sabaude.
Il percorso museale di Palazzo D’Oria, sede anche di prestigiose mostre temporanee, comprende ora la Quadreria dei Marchesi, con ritratti delle famiglie D’Oria e Gontery,  una ricca Biblioteca Storica con volumi pregevoli e pergamene risalenti al XIV secolo, l’appartamento di Carlo Emanuele II, il Salone Consiliare (già Salone delle Cerimonie) e la Sala dell’Affresco, oggetto di recente restauro.

I visitatori di Palazzo D’Oria potranno recarsi anche a visitare le tombe dell’omonima famiglia, nella cappella all’interno del vicino Duomo di San Giovanni (che nel 2019 ha festeggiato i suoi 700 anni)

NORME DI SICUREZZA:
Per consentire al pubblico di visitare i Beni nella massima sicurezza le visite avverranno a gruppi di massimo 12 persone, dalle 15 alle 18, con partenza ogni mezz’ora.
I visitatori dovranno indossare correttamente la mascherina per tutto il tempo di permanenza, e seguire le prescrizioni indicate dal personale comunale che li assisterà nella visita.
È raccomandata la prenotazione effettuabile chiamando il numero 0119218156 o tramite mail a cultura@comune.cirie.to.it
Contatti
Corso Martiri della Libertà 33, 10073 Ciriè (TO)

45.2320809, 7.6036619

Tariffe
  • Gratuito

Dal 30/08/2020 al 30/08/2020

  • Dom
    15:00 - 18:00
CIRCUITO "CASTELLI E DIMORE STORICHE"

Dal 27/09/2020 al 27/09/2020

  • Dom
    15:00 - 18:00
CIRCUITO "CASTELLI E DIMORE STORICHE"