MARISA E MARIO MERZ. LA PUNTA DELLA MATITA PUÒ ESEGUIRE UN SORPASSO DI COSCIENZA

CULTURA & TRADIZIONE
-
“Marisa e Mario Merz. La punta della matita può eseguire un sorpasso di coscienza” è un progetto espositivo inedito che presenta, nella particolare luce di questo tempo, il lavoro dei due artisti che, per la prima volta negli spazi della Fondazione, si incontra in un percorso unitario, quasi a ricreare la dimensione dialogica, lo scambio intenso e profondo sulle reciproche pratiche che sempre esercitarono, mantenendo punti di vista individuali. Il titolo della mostra è una esplicita citazione di una frase di Mario Merz che riconduce al terreno comune della pratica artistica come punto di inizio per la prefigurazione di mondi sconosciuti.

Dal 2 novembre le opere di Richard Long, Giulio Paolini e Remo Salvadori si aggiungono alla mostra Marisa e Mario Merz. La punta della matita può eseguire un sorpasso di coscienza. Le tre opere danno origine a triangolazioni di sguardi e di sensi e si inseriscono in maniera discreta nel dialogo presente negli ambienti della mostra, occupando spazi che erano stati lasciati liberi in previsione di questo appuntamento.
Contatti

45.0620696, 7.6428367

Tariffe
  • € 6,00
    Intero
  • € 3,50
    Ridotto
    compreso tra 10 e 25 anni, gruppi min 10 pax, maggiore 65 anni, possessori Pyou Card
  • Gratuito
    accompagnatori di disabili, disabili, giornalisti con tesserino, giornalisti con tesserino accreditati, minore 11 anni, possessori di Abbonamento Musei, possessori Torino+Piemonte Card, soci ICOM

Dal 27/04/2021 al 09/01/2022

  • Mar
    11:00 - 19:00
  • Mer
    11:00 - 19:00
  • Gio
    11:00 - 19:00
  • Ven
    11:00 - 19:00
  • Sab
    11:00 - 19:00
  • Dom
    11:00 - 19:00
Card e Prodotti