Nightlife

Di notte Torino cambia volto, ama divertirsi e far divertire i suoi ospiti. Quale modo migliore di scoprirlo se non viverla fino in fondo? Già dall'aperitivo le vie si illuminano e si animano i locali, le vinerie, i ristoranti e i club che propongono musica jazz o un dj set di tendenza. E poi via con musica classica, teatro e opera per i palati più raffinati, spettacolo, concerti, cabaret, caffè letterari, feste in piazza, danza, notti bianche… ce n’è per tutti i gusti.

 

Dunque, dove trascorrere una serata torinese? Piazza Vittorio Veneto, Borgo Dora e il Quadrilatero Romano - il vero centro storico - ospitano moltissimi ritrovi: qui arte, cibo e design rendono l’ambiente ancora più frizzante, si ascolta musica dal vivo, si chiacchiera, si assiste a performance artistiche, si balla fino all’alba. Dal fascino irresistibile è inoltre San Salvario, quartiere multietnico tra la stazione ferroviaria Porta Nuova e il Parco del Valentino, al centro di un importante progetto di riqualificazione urbana. Proprio il Parco del Valentino è anche punto di ritrovo, con i suoi imbarchi lungo il Po divenuti locali di grande atmosfera o i club per i nottambuli che ricercano una frequentazione molto "fashion". Il centro città - Via Po, Corso Vittorio Emanuele II, Via Mazzini, Corso Matteotti - è ricco e movimentato: dopo il cinema, il teatro o la cena numerose birrerie, cremerie e bar accolgono tutti coloro che sono in cerca di divertimento. Lungo le strade della collina, infine, si trovano le più grandi e rinomate discoteche della città.

 

Se però l’idea di serata è più "classica", allora bisogna procurarsi un biglietto per uno dei tanti teatri o location dedicate della città: il Teatro Regio, dove Giacomo Puccini, nel 1896, trionfò con la "Bohème" diretta da Arturo Toscanini; l’Auditorium del Lingotto, il massimo per la qualità del suono; l’Auditorium RAI, costruito alla fine del 1800 e sede dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI; il Teatro Carignano, gioiello barocco in cui furono rappresentate le prime tragedie di Vittorio Alfieri.

 

L'offerta si arricchisce con la riapertura della OGR Officine Grandi Riparazioni, uno dei più importanti esempi di architettura industriale dell'800, unico esempio europeo di riconversione industriale, dove poter assistere a concerti, spettacoli, eventi, mostre.