03. CAPRIGLIO - MONTAFIA - CORTAZZONE

Itinerario
Km 7,2 / + 55
Nel cimitero di Montafia si ammira la piccola Chiesa di San Martino. Anche il camposanto della frazione Bagnasco, che si tocca prima di giungere al capoluogo, riserva una sorpresa: la Pieve di San Giorgio (XII sec.), con pianta basilicale a tre navate e tre imponenti absidi.

A Mongiglietto di Cortazzone, la Chiesa di San Secondo (XI-XII sec.) richiede una sosta per l'eccezionale apparato decorativo: sulla cornice che sovrasta il portale troviamo l'ornamento a conchiglia, uno dei simboli del pellegrino, che indicherebbe la chiesa come luogo di tappa lungo la Via Francigena; sulle pareti esterne si scoprono figure umane e geometriche, animali e intrecci vegetali frutto di una fantasia inesauribile; gli splendidi capitelli dei pilastri interni (richiedere la chiave nella vicina cascina) costituiscono un altro grande repertorio simbolico: sirene bicaudate, pesci, pavoni, animali fantastici in un insieme a cui ancora oggi si tenta di dare completa interpretazione. Il capoluogo è dominato dal Castello medievale ricostruito nel XVIII secolo: dell'edificio originario sussistono l'antica torre quadrata e tratti delle mura, con tracce di merli guelfi.
Contatti
, 14014 Capriglio (AT)

45.0039247, 8.0090421