CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE

MUSICA & SPETTACOLI
-
CAMALEONTIKA 2020/2021
propone 6 appuntamenti con spettacoli di musica e teatro che proseguono il cammino intrapreso sette anni fa, in maniera camaleontica tra divertimento, emozioni, domande, riflessioni e impegno civile, affrontando temi importanti e attuali come l’esilio, l’ambiente, lo spreco e storie di donne che lottano per un futuro migliore. Gli eventi di giugno, luglio e agosto si svolgeranno al Parco Robinson, in Via Caselette angolo Via Rivera, mentre gli ultimi due verranno messi in scena al Teatro Magnetto di via Avigliana 17.
Contatti

45.1164558, 7.3959625

Tariffe
  • € 12,00
    Intero
    Si consiglia la prenotazione entro due giorni dall'evento (tel. 3348785494; rassegnacamaleontika@gmail.com); presentarsi 1h prima dello spettacolo

Dal 19/06/2021 al 16/10/2021

    Dal 03/07/2021 al 03/07/2021

    • Sab
      21:00 - 23:00
    CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE parco Robinson
    Riti ruggenti/Roaring rites
    storie di trasformazione con la voce e la musica di Saba Anglana, Fabio Barovero al digital piano e Emanuele Wiltsch agli electonics devices.
    Il suono, la parola, il canto, le storie e le note di questo spettacolo, raccontano e offrono allo spettatore una rosa di storie di vita come riti di attraversamento, in un’esperienza condivisa che diventa occasione individuale e collettiva per scoprire le straordinarie potenzialità di un mondo interiore rinnovato.

    Dal 17/07/2021 al 17/07/2021

    • Sab
      21:00 - 23:00
    CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE parco Robinson
    L'impollinatore"spettacolo ideato, scritto e diretto da Giovanni Guidelli e da lui messo in cena insieme a Francesco Grifoni, con un testo, forte e diretto, spietato e a volte brutale, ma realista e duramente sincero sul tema dei mutamenti climatici e dei suoi effetti catastrofici, in una Terra in cui gli insetti impollinatori si sono quasi totalmente estinti, e in cui gli uomini non riescono ad imparare dai loro errori.

    Dal 07/08/2021 al 07/08/2021

    • Sab
      21:00 - 23:00
    CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE parco Robinson
    "Agrodolce" con Claudio Batta
    attore conosciuto dal grande pubblico nel personaggio di Capocenere, “l’enigmista” di Zelig Circus, e per i personaggi ai quali da voce in radio in fortunati programmi di RTL 102.5 e di Radio 105. Scritto da Claudio Batta insieme a Riccardo Piferi e Marco Targaste, lo spettacolo porta lo spettatore a riflettere sulla tematica dell’alimentazione e degli sprechi con ironia e intelligenza, il tutto condito con una buona dose di sane risate. Il comico milanese ci farà vedere che oggi non siamo più quello che mangiamo, come diceva Feuerbach, ma siamo quello che compriamo, che mangiamo tanto e male invece di poco e bene, che è statisticamente provato che il 30% della nostra spesa finisce nella pattumiera e che siamo circondati da frodi e sofisticazioni alimentari.

    Dal 02/10/2021 al 02/10/2021

    • Sab
      20:30 - 22:30
    CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE Teatro Magnetto
    "Amuni" dell’associazione Voci Erranti e della compagnia dei detenuti del Carcere di Saluzzo. Scritto e diretto da Grazia Isoardi, lo spettacolo è nato dalla riflessione elaborata con i detenuti sul tema della paternità, dell'essere contemporaneamente figli e padri, padri assenti e figli difficili, figli cresciuti senza padri non perché orfani, quanto privi di padri autorevoli, portatori di valori e testimoni delle responsabilità della vita.

    Dal 16/10/2021 al 16/10/2021

    • Sab
      21:00 - 23:00
    CAMALEONTIKA - VII STAGIONE TEATRALE Teatro Magnetto
    "Mosaico".nuovo spettacolo della compagnia Fabula Rasa.
    Nello spettacolo, la voce, i sogni, lo strazio e il coraggio di Genoeffa Cocconi Cervi, donna morta nel 1944 a seguito della prostrazione per la perdita di suoi sette figli uccisi dai fascisti, si riverberano sulla storia di una donna in fuga coi figli, di due sorelle combattenti, di una ragazza costretta a prostituirsi. E in sottili rimandi dialogano con l’amore e gli incubi di madri che hanno perso i propri figli, tessere di un Mosaico che evoca le infinite parti in cui si manifesta la vita nei suoi aspetti quotidiani e straordinari in continua alternanza