CHIESA PARROCCHIALE DEI SANTI MICHELE E SOLUTORE

Chiesa
L’imponente Chiesa Parrocchiale di Strambino in stile Barocco, dedicata ai Santi Michele e Solutore, venne costruita tra il 1764 e il 1786 su progetto dell’architetto Regio Carlo Andrea Rana, uno degli ingegneri più rappresentativi dell’epoca, e venne consacrata nel 1821 dall’allora vescovo di Ivrea, Luigi Moreno.
All’interno si trova il monumentale organo costruito da Carlo Serassi.
L’interno presenta una planimetria a forma di corolla dai tenti petali. Il corpo centrale, le quattro cappelle laterali e l’atrio sono di forma ellittica, mentre il presbiterio è a pianta circolare. Da questo tramite due scaloni laterali, si accede alla sopraelevata cappella ottagonale dedicata Madonna del Rosario, veneratissima dagli strambinese. L’ampio e armonico movimento degli spazi è fatto risaltare dalla plasticità degli stucchi: conchiglie, cartigli, cornici, nicchie, fregi sono illuminati dalla luce radente che penetra dalle gigantesche finestre.
Una curiosità riguarda la pianta della chiesa che sarebbe a forma di rana, il che fa pensare a uno spiritoso giochetto araldico, quasi dire che la chiesa fosse il gigantesco stemma parlante del suo architetto.
La Parrocchiale di Strambino è stata dichiarata Monumento Nazionale.
Contatti
Piazza Don Luigi Vesco, 10019 Strambino (TO)
Accessibilità
Accessibilità fisica