IVREA STORICA

Itinerario urbano
Partenza: Ivrea - Corso Costantino Nigra
Arrivo: Ivrea - Piazza Castello

Ivrea si trova al centro del Canavese e costituisce una meta turistica molto interessante e vivace.
Le sue attrazioni spaziano infatti dai percorsi storico-artistici, alle manifestazioni culturali. Altrettanto degno di nota è l'area naturale su cui poggia: la Serra d'Ivrea.
La storia plurimillenaria della città di Ivrea prende avvio nel 100 a.C. con lo stanziamento di guarnigioni romane a difesa della via gallica, che unisce il Canavese all'imboccatura della Val d'Aosta.
Con lo sviluppo urbanistico tradizionale romano basato su cardo e decumano, sorse la nuova città denominata Eporedia.
Del periodo romano sono oggi visibili l'anfiteatro sulla via per Vercelli e le fondamenta di alcuni edifici nel centro storico. Il Duomo di Ivrea, è sorto nel IV secolo sui resti di un antico tempio pagano posto su un'altura della parte vecchia della città. Della prima costruzione si sono conservate le due torri absidali e la cripta affrescata.
In epoca longobarda, tra il V e il VII secolo, Ivrea diventa importante centro politico grazie alla figura del Marchese Arduino d'Ivrea che s'impose per circa un trentennio come figura di primo piano della politica del nord Italia, ottenendo addirittura il titolo regale. La città fu, infatti, capitale di uno dei Ducati Longobardi.
Il "Castello dalle Torri Rosse"
è il nome con cui è comunemente noto il Castello di Ivrea. Sorge vicino al Duomo e al palazzo vescovile e la sua costruzione risale al 1385, per volere di Amedeo VI di Savoia, detto il Conte Verde. La Torre di Santo Stefano in origine era il campanile dell'omonima abbazia benedettina di Ivrea, costruita nell'XI secolo, della quale rimane solo la torre campanaria, al centro dei giardini pubblici della città.
L'evento di fama internazionale è il Carnevale di Ivrea che trova le sue origini in antiche feste rionali della città, ma la sua importanza è tale da esser stato istituzionalizzato nel 1808 e successivamente, nel ‘56, riconosciuto dal Consiglio dei Ministri come manifestazione italiana di rilevanza internazionale. La manifestazione consiste in un insieme di rievocazioni storiche e leggendarie che culminano nella "Battaglia delle Arance", ormai divenuta emblema del carnevale. Si tratta di un vero e proprio scontro, a base di arance, tra diverse squadre, ma a cui tutti, alla fine, possono partecipare.

Contatti
Corso Costantino Nigra, 10015 Ivrea (TO)

45.4626133, 7.8742566999999