CHIESA PARROCCHIALE DI SANT'IPPOLITO

Chiesa
E’ situata nel cuore del Borgovecchio di Bardonecchia.
Ricostruita tra il 1826 e il 1829 nella medesima area su cui sorgeva la primitiva chiesa romanica, l’attuale Parrocchiale si presenta a pianta rettangolare, con navata unica di 4 campate rettangolari, presbiterio anch’esso rettangolare e abside semicircolare. La Chiesa di S. Ippolito ha 2 campanili, oltre al campanile ottocentesco a base quadrata e cupolino a “cipolla”, sul lato sinistro è ancora conservato l’antico campanile romanico addossato alla chiesa.
Il retable dell’altare maggiore è particolarmente imponente ed è attribuita al Maestro Jacques Jesse di Embrun (fine XVII sec.). presenta quattro colonne tortili decorate da un tralcio di vite e due nicchie laterali contenenti le statue di Sant’Ippolito e San Giorgio. Il dipinto centrale raffigurante la Madonna con il Bambino, Sant’Ippolito e San Giorgio è attribuibile alla bottega dei Dufur (Saint Michel de Maurienne). Il retable ingloba in basso una predella scolpita a bassorilievo e dipinta che raffigura al centro l’ultima cena, a sinistra Gesù che prega nel Getsemani e a destra la cattura di Gesù.
Il Fonte Battesimale è in marmo grigio-rosa del Melezet, decorato con gli stemmi di Francia, del Delfinato e dei De Bardonneche e realizzato da Jean Roude Gros di Melezet nel 1573.
Il coro ligneo, databile tra il 1435 e il 1440, fu acquistato da Don Vachet nel 1829 dall’Abbazia della Novalesa. L’opera è di un maestro savoiardo ed è composto da 16 stalli a cella sovrastati da un baldacchino con le figure policrome degli apostoli e dei profeti, inframmezzate da animali e vegetali. Elementi d’interesse sono la Statua di S. Sebastiano (1500), Anconetta con la Madonna con il Bambino (fine 1400), Altare transetto destro (XVII sec.)
Contatti
Via De Geneys, 9, 10052 Bardonecchia (TO)

45.0801638, 6.696868