Claviere

Punto di congiunzione tra il versante italiano e quello francese del comprensorio sciistico della Vialattea, Claviere offre un incantevole scenario di neve immacolata sotto il severo massiccio dello Chaberton che, con i suoi 3131 metri, domina la valle. Il posto ideale per rilassarsi nelle strutture nate per il benessere di chi pratica sport o di chi ha fatto del piacere la propria disciplina preferita. Dal 1923 l’offerta sportiva di Claviere comprende un campo da golf a 9 buche che diventano 18 grazie alla possibilità di proseguire il percorso sul green di Monginevro. Gli itinerari naturalistici, da percorrere a piedi o in bicicletta, lungo il Rio Secco, la Piccola Dora e il Rio Gimont permettono di accostarsi facilmente alla flora e alla fauna del fondovalle, mentre i nuovi percorsi “sospesi”, attrezzati lungo le Gorge di San Gervasio, trasformano l’emozionante esperienza del ponte tibetano e delle vie ferrate in un percorso di scoperta della varietà geologica alpina e della bellezza selvaggia di aree poco conosciute. Il Ponte tibetano di Claviere è il ponte sospeso più lungo del mondo, 544 metri, ad un’altezza da terra di circa 30 metri.